Cultura della legalità

"Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"
(Giovanni Falcone)

EDUCARE ALLA LEGALITA'

Ogni anno un gruppo di docenti appartenenti al dipartimento di diritto (e non solo) organizza attività culturali che prevedono la partecipazione ad iniziative proposte da enti e associazioni oltre che ad incontri, generalmente conferenze, con esperti esterni che integrano e potenziano il percorso didattico ed educativo svolto in classe. Sono in programma seminari sul tema: I giovani e l’Europa; attività in occasione della Giornata della memoria e del Giorno del Ricordo. 

Il 29 novembre 2019, nell'ambito del progetto del Comune di Cinisello Balsamo IL CAMMINO DELLA LEGALITA', alcune classi dell'istituto hanno incontrato la dottoressa Franca Imbergamo, Magistrato della Direzione Nazionale Antimafia, già Pubblico Ministero al processo per l’omicidio di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio del 1978.

Il magistrato Imbergamo, partendo dal suo personale percorso, che l’ha vista fin da giovane in prima linea nella lotta contro la mafia, ha raccontato cos'è la mafia oggi, i canali utilizzati per infiltrarsi nelle realtà locali e come riconoscerne i comportamenti.

Alcuni progetti si ripropongono negli anni e ne offriamo una breve sintesi di seguito.

 

COPPA DELLA COSTITUZIONE

Ogni anno l'Associazione Art.3 mette in palio. in una competizione tra Istituti scolastici, la "Coppa della Costituzione" allo scopo di diffondere e premiare la conoscenza della Carta fondamentale da parte degli studenti delle scuole medie superiori italiane.

Partecipiamo all'evento dal 2015 e gli allievi del nostro Istituto hanno vinto 2 volte la “Coppa della Costituzione" 

- edizione  "2015”

- edizione"2018" superando, in questa seconda vittoria, le altre 5 scuole milanesi partecipanti, guidati dalle prof.sse Luppino e Condò.

 

EVENTO "UGUAGLIANZA E LIBERTA"

EVENTO ANNUALE SULLE REGOLE TENUTO DALL’EX MAGISTRATO GHERARDO COLOMBO CON SUPPORTO DELL’ATTORE PIF, RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL TRIENNIO, AVENDO COME TEMA “ UGUAGLIANZA E LIBERTA’”.

Obiettivo del progetto: COMPRENDERE IL SIGNIFICATO DI UGUAGLIANZA E LE DISPOSIZIONI COSTITUZIONALI AL RIGUARDO. RIFLETTERE SULLA COMPLEMENTARIETA’ DEI TEMI DELL’UGUAGLIANZA E LIBERTA’.

 

CORSO FISCALE 

Rivolto alle classi quinte, ogni anno nel nostro istituto il prof. Nesci organizza un corso di diritto tributario al fine di:

ACCRESCERE L'AUTOSTIMA DEGLI STUDENTI E CONDURLI ASAPERSI ORIENTARE NELLA NORMATIVA CIVILISTICA E FISCALE IN MODO PARTICOLARESAPER CALCOLARE LE IMPOSTE DIRETTE E INDIRETTE, E SAPER COMPILARE IL MODELLO 730 E MODELLO UNICO E COMPILARE I MODELLI F.24 

CAMERA PENALE DI MONZA

Progetto di educazione alla legalità nelle scuole in attuazione del Protocollo d’intesa MIUR/UCPI. Il progetto è rivolto agli studenti delle classi quinte e prevede un incontro con avvocati del foro di Monza sul processo penale; l’accesso al tribunale per assistere alle udienze penali e alla Casa circondariale di Monza.

OBIETTIVO DEL PROGETTO: fornire ai giovani un’informazione corretta, neutra e professionale sul mondo della giustizia; conoscere i principi costituzionali del giusto processo e sulle funzioni svolte dell’Accusa, Difesa e Giudice. 

Ecco i nostri studenti in procinto di entrare in Tribunale con i proff. Flocco e Nesci

VISITA ISTITUZIONALE A ROMA

Ogni anno il nostro istituto organizza una visita istituzionale alla Camera dei Deputati o al Senato della Repubblica, affinchè gli studenti possano: COMPRENDERE IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI COSTITUZIONALI; CONSAPEVOLEZZA DELLA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA E DI UNA CITTADINANZA RESPONSABILE

 

I CASI DELLA VITA

I casi della vita si rivolge agli alunni della scuola secondaria di 2° grado per favorire una maggior consapevolezza del rischio, sviluppare la capacità di scelta responsabile e promuovere la cultura della prevenzione nell’ottica di costruire un futuro di possibilità. Attraverso una didattica attiva (cooperative learning, giochi di ruolo, produzione di materiali) il progetto prevede che i ragazzi, accompagnati da un animatore esperto, approfondiscano il tema, analizzino situazioni e vivano esperienze simulate

Accompagnare gli studenti nell’individuazione del rischio. Favorire la consapevolezza rispetto alle conseguenze di fatti dannosi (gravità e costi sociali). Affrontare il tema del valore del denaro e i rischi economico-finanziari connessi. Sviluppare la capacità di analisi e di costruzione di strategie a breve e lungo termine. Riconoscere il valore della responsabilità personale rispetto alla collettività. Trasmettere la mutualità come valore di cittadinanza.

L’attrattività e il fascino che il rischio ha sempre esercitato nei confronti dei giovani, che spesso amano sfidarlo senza pensare alle conseguenze, rende importante ragionare con loro di queste tematiche, anche nell’ambito dell’educazione scolastica, al fine di allargare il campo delle competenze utili a costruire il domani degli individui e competenze imprenditoriali